Come velocizzare Lightroom Classic

Velocizzare Lightroom

Se come me sei un fotografo ed usi la suite Adobe per editare e post-produrre le tue immagini sono certo che più di una volta ti sarai chiesto: come faccio a velocizzare Lightroom Classic?

Poche cose sono stressanti come il dover attendere che un programma con il quale lavoriamo finisca un azione o termini un processo. L’idea di sprecare tempo davanti al pc, tempo che dovrebbe essere retribuito per di più, mi fa sentire frustrato. In molte occasioni il limite è dato dall’hardware, ovvero da un pc datato, e l’unica vera soluzione è fare un upgrade di alcuni componenti come ssd o ram, oppure sostituirlo con uno nuovo. 

Se però hai per le mani un pc o un Mac recente allora la colpa è da attribuire al software e, spesso, con alcune piccole accortezze potremmo farlo girare meglio e più velocemente. In questo articolo ti spiego di come velocizzare Lightroom Classic in pochi e semplici punti.

Per velocizzare Lightroom Classic usa un SSD

Partiamo dalle basi, il catalogo di Lightroom Classic va posizionato su un disco molto veloce in termini di lettura e scrittura. È inutile ottimizzare il catalogo ed avere l’ultimo pc disponibile sul mercato se poi il collo di bottiglia lo fa l’hard disk sul quale gira. Il mio consiglio è quello di creare il catalogo su un ssd esterno in modo da poterlo collegare magari su pc diversi o di avere il lavoro salvo in caso di guasto del computer.

Personalmente uso due ssd diversi, uno della SanDisk per il lavoro ed uno della Samsung per il nostro progetto 2 Cuori in Viaggio, entrambi rugged e da 1TB. Qui tengo sia le cartelle delle foto finché sono in lavorazione, sia ovviamente il catalogo. Questa soluzione non è la più economica ma sicuramente la migliore per velocizzare Lightroom Classic.

Ottimizzare il catalogo Lightroom

Velocizzare Lightroom Ottimizzazione

Una delle funzioni che Adobe ci mette a disposizione per velocizzare Lightroom Classic sicuramente è l’ottimizzazione del catalogo. La si può avviare manualmente cliccando su “File” e poi su “Ottimizza catalogo”, Lightroom potrebbe impiegarci un po’ di tempo in base al numero di foto presenti nel catalogo e a quando è stata fatta l’ultima ottimizzazione, dopo di ché si riavvierà. 

In alternativa si può attivare l’ottimizzazione del catalogo in fase di backup. In questo secondo caso bisogna andare su “Impostazioni Catalogo”, cliccare sulla linguetta “Generali” e, per “Esegui backup catalogo”, scegliere nel menù a tendina “Ad ogni chiusura di Lightroom”. Ora ad ogni chiusura di Lightroom apparirà un pop-up “Backup del catalogo” dove potrete scegliere: la collocazione del backup, se attivare la verifica dell’integrità del catalogo prima di effettuare il backup e l’ottimizzazione del catalogo dopo il backup.

A prescindere dal fatto che tu voglia velocizzare o meno Lightroom io ti consiglio di lasciare attive sempre entrambe le spunte e di effettuare il backup ad ogni fine sessione, ricordati di andare ad eliminare quelli vecchi se inutili.

Preferenze da attivare per velocizzare Lightroom

Velocizzare Lightroom Preferenze

Passiamo ora alle preferenze da attivare o disattivare per velocizzare il nostro Lightroom Classic. Apriamo quindi il pannello “Preferenze” e sulla linguetta “Prestazioni”.

Come prima cosa attivate l’utilizzo del processore grafico. Lasciando la scelta su “Automatico” dovrebbe comparire sotto una conferma che il sistema supporta automaticamente l’accelerazione completa”. In caso contrario selezionate “Personale” dal menù a tendina ed attivate le caselle. Attivare questa preferenza aiuterà moltissimo a velocizzare Lightroom.

Seconda preferenza alla quale prestare attenzione è la “Cache”, voce che trovate subito sotto all’accelerazione hardware, questa è collegata alla visualizzazione delle immagini sia nel modulo libreria che nel modulo sviluppo. Il consiglio che posso dare è di lasciarla posizionata sempre sul ssd dove c’è anche il catalogo e di impostare un valore compreso tra 50 e 100GB in base allo spazio che hai disponibile.

Come terza ed ultima preferenza da attivare in questa etichetta c’è quella relativa alle smart preview. L’ho lasciata per ultima perché consiglio di attivarla solo se il pc è vecchio e lento e se si ha a disposizione molto spazio. Attivando questo flag si dice a Lightroom di creare delle anteprime avanzate che sono dei file dng molto più leggeri dei relativi raw. Il programma, nel modulo libreria ed in fase di visualizzazione anteprima mostrerà questo file di dimensioni e qualità inferiori ma molto più leggero da processare. Quando andremo poi a zoomare allora ci verrà mostrato il vero file raw in tutta la sua risoluzione. Se nel catalogo ci sono migliaia di foto e per tutte queste viene generata un’anteprima avanzata si rischia di riempire velocemente la memoria a disposizione.

Piccolo bonus: lascia attiva l’ultima spunte relativa alla generazione delle anteprime in parallelo, in questo modo si velocizza ancora di più Lightroom.

Impostazioni catalogo

Velocizzare Lightroom Impostazioni Catalogo

Passiamo ora alle vere e proprie impostazioni del catalogo di Lightroom. Clicchiamo sull’etichetta “Gestione File” ed andiamo ad impostare la grandezza delle anteprime standard. Io consiglio di impostare come lato maggiore da 1440 a 2048 e la qualità dell’anteprima “Alta”.

Passiamo ora all’etichetta “Metadati”, se il pc non è davvero una lumaca io lascerei di default la creazione automatica dei file xmp. Questi sono dei file sidecar che vengono associati ai raw e contengono tutte le modifiche apportate in fase di sviluppo. La presenza degli xmp permette di visualizzare tutte le modifiche anche aprendo i raw con altri programmi della suite adobe come Camera Raw e Bridge. Inoltre, se importate le foto in un altro catalogo, verranno importate anche tutte le modifiche, regolazioni e maschere. Scrivere però questi metadata è un lavoro in più per il nostro software. Se non avete altra alternativa, disattivate la spunta per velocizzare Lightroom ma ricordatevi ogni tanto di scrivere gli xmp manualmente dal menù “Metadati” cliccando su “Salva metadati nel file”, ricordandovi prima di selezionare tutte le foto.

Tornando alle “impostazioni del catalogo” -> “Metadati”, togliamo la spunta alla voce “Rileva automaticamente i volti in tutte le foto” in modo da velocizzare ulteriormente Lightroom.

Questi sono tutti i miei consigli per poter velocizzare Lightroom Classic sul tuo pc.

Home » Come velocizzare Lightroom Classic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.