ITALIA

Reggia di Venaria : alla scoperta di bellissimi luoghi a due passi da casa

A volte si gira il mondo, ma non si conoscono le bellezze a due passi da casa, abbiamo cercato di rimediare visitando la Reggia di Venaria.

Da un po’ di tempo pensavamo di andarci e finalmente ci siamo decisi, è un posto perfetto per passare una giornata diversa, passeggiare all’aria aperta e vedere le bellezze architettoniche del nostro paese.

Progettata e costruita in pochi anni, dal 1658 al 1679 su progetto dell’architetto Amedeo di Castellamonte.
Fu commissionata dal duca Carlo Emanuele II che intendeva farne la base per le battute di caccia.
All’interno, dipinti e arredi storici (pochi), ci fanno sentire principi e principesse che girano per le antiche stanze. La struttura è davvero bella e imponente, ma la stanza che davvero ci ha tolto il fiato è stato il salone di Diana.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Una porta con pesanti tende di velluto rosso ti separa dalla sala.

Quando passi le tende rosse, l’immagine ti toglie il fiato.
Vieni abbagliato dai soffitti e dalle pareti decorate, che splendono grazie alla luce che filtra dalle finestre, i pavimenti bicromi splendono e fanno venir voglia di ballare all’interno della sala.
Noi abbiamo approfittato degli attimi più tranquilli per fare un centianio di foto.
L’atmosfera nel salone, anche se vuoto di arredi è davvero magica.
Proseguendo l’itinerario troviamo il bar, il negozio e l’accesso alle scuderie reali.
Al loro interno troverete le antiche carrozze e un magnifico Bucintoro, oggi unico esemplare originale rimasto al mondo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Una volta usciti dal palazzo ci si ritrova nei giardini divisi su due piani, abbiamo passato il pomeriggio a passeggiare tra fontane zampillanti, ampi viali e roseti fioriti.
Nei giardini c’è uno splendido connubio tra antico e moderno, gli insediamenti archeologici si sposano perfettamente con le opere contemporanee dislocate nel parco.
La mia preferita è l’installazione dell’artista Giovanni Anselmo.
Sei lastre di granito su cui è incisa la scritta : “Dove le stelle si avvicinano di una spanna in più”.
All’interno del parco, oltre allo splendido roseto, si trovano laghetti e fontane.
Per i più pigri è possibile fare il giro del parco sul trenino o su una carrozza trainata da splendidi cavalli.
Noi abbiamo preferito passeggiare, arrivando fino ai resti del Tempio di Diana percorrendo tutta la Fontana di Ercole, per vedere la reggia alle spalle della fontana. Abbiamo girato per gli immensi giardini godendo di questo bellissimo spazio all’aria aperta!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Abbiamo acquistato il biglietto che comprendeva reggia, scuderie e giardini al costo di 20 euro.
Per pranzo si può mangiare al bar all’interno del palazzo, oppure al bar ristorante nel parco. Approfittate per assaggiare il Pinguino di Pepino, un gelato davvero buonissimo.
Per una giornata all’aria aperta la Reggia di Venaria è davvero un’ottima idea, straconsigliata a chi si trova nelle nostre zone. Tra l’altro ci sono spesso mostre temporanee interessanti.
Per vedere tutte le nostre foto in alta risoluzione clicca qui.
Se ti è piaciuto...condividilo!

39 pensieri su “Reggia di Venaria : alla scoperta di bellissimi luoghi a due passi da casa

  1. Fra 10 giorni sarò in Piemonte a trovare una amica e mi fermerò un paio di giorni a Torino: purtroppo, per mancanza di tempo, dovrò tagliare parecchie cose tra cui anche la Reggia di Venaria. Mi dispiace davvero molto perché ho visto delle foto stupende (come tutta Torino del resto): vorrà dire che ci dovrò ritornare.

  2. Davvero complimenti per le foto, sono meravigliose! La Reggia di Venaria è da tanto sulla nostra lista! Consigliate di trascorrerci l’intera giornata o il pomeriggio è sufficiente?

  3. Che belle foto!! Lo dico sempre io che, al di là di un articolo ben scritto, le fotografie sono ciò che davvero invitano le persone a scegliere un posto piuttosto che un altro….bravissima!

  4. Mia sorella ne è rimasta affascinata e detto da lei che ha i gusti difficili è una cosa rara. Mi dice sempre che è una delle cose che dovrei visitare e le tue foto confermano ogni sua parola.

  5. Bellissimo posto. È proprio vero, in Italia abbiamo tantissimi posti stupendi di cui non conosciamo nemmeno l’esistenza! Bell’articolo

  6. Non abbiamo mai visitato le Residenze Sabaude, ma dal vostro racconto e dalle vostre foto sono fantastiche e condividiamo la scelta, anche a noi piace molto fare i turisti nella nostra città

    1. Vero, anche noi siamo sempre attirati da prendere un volo che ci porti lontano, e poi non andiamo a vedere le bellezze che abbiamo a due passi da casa!

  7. Queste guide sono utilissime per promuovere quelle bellezze italiane che sono vicinissime a casa, ma di cui ignori l’esistenza. Grazie, mi è venuta voglia di andarci !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.