Mattia

Ciao a tutti, mi chiamo Mattia, sono nato a Maggio del 1985, perito meccanico dal 2004. Dopo aver praticato vari lavori, tra i quali barista e venditore di cellulari, da una decina di anni sono addetto al controllo qualità e disegnatore meccanico presso una ditta che commercia ricambi agricoli all’ingrosso. Sono introverso, abbastanza timido, curioso, metodico e sempre positivo, mia moglie spesso mi da del pignolo 🙂

Ho sempre avuto varie passioni, alcune passeggere come le armi da fuoco per uso sportivo ed il collezionismo di Zippo, altre molto durature come quella per i telefonini, i tatuaggi, gli occhiali da sole e la fotografia.

Proprio quest’ultima si è sviluppata negli anni fino a diventare un vero e proprio hobby.

Acquistai la mia prima Nikon nel 2006, una compatta digitale un po’ particolare chiamata SQ, sostituita poi con varie compatte più o meno evolute. Nel 2011, al rientro da Zanzibar, nostro primo viaggio a lungo raggio, visto la poca soddisfazione per la scarsa qualità degli scatti ottenuti, ho deciso di tuffarmi nel mondo reflex acquistando una Nikon D3100 in kit con il 18-105. Da allora il mio corredo non smette di evolversi.

La mia cultura fotografica si basa principalmente sullo studio degli scatti pubblicati da fotografi più o meno importanti, sulla lettura di svariate riviste e libri specifici e sui corsi online mirati alle varie sfaccettature della fotografia. Tantissime cose le ho imparate frequentando il forum Nikonclub.it che è la Community ufficiale Nikon in Italia, dove ho trovato molte persone competenti, professionisti ed amatori, con quella la voglia di spiegare rispondendo ai quesiti più disparati che ha solo chi ama veramente ciò che fa. Grazie a questo club ho partecipato ad alcune uscite fotografiche tra amici ed ho potuto conoscere delle belle e brave persone con le quali condividere questa passione.

La fotografia è diventata una componente importante della mia vita ma non mi reputo un fotografo, se mai un fotoamatore. Non mi porto sempre dietro l’attrezzatura ma se passo una giornata fuoriporta, che sia mare città o montagna, di sicuro la reflex non la lascio a casa. Ogni tanto, per esercitarmi un po’ ed affinare la mia tecnica, organizzo con mia moglie, ed a volte con una coppia di amici, delle giornate dedicate alla fotografia. Quella faunistica è la nicchia che mi dà le più grosse soddisfazioni. Frequento ambienti semi-controllati, oasi e bioparchi come lo Zoom di Cumiana, cerco strutture che abbiano una Mission volta a proteggere e far conoscere gli animali, difendere le specie a rischio, accrescere la coscienza dell’uomo ed approfondire le tematiche ambientali. Diciamo che non apprezzo gli zoo vecchio stile dove gli animali sono meri trofei o oggetti da esibire.

L’amore per i viaggi mi è stato trasmesso per osmosi dalla mia compagna di vita, mia moglie Claudia, colei che dall’Aprile del 2010 da un senso ad ogni mio giorno.

Ovviamente qui la mia propensione ad immortalare la bellezza della natura e l’unicità dei momenti ha libero sfogo. Razionalizzare il corredo prima del viaggio è sempre la parte più difficile nella preparazione dei miei bagagli, dove bisogna accomunare l’esigenza di portare con sé dei cambi di indumenti ed il materiale fotografico senza eccedere con i pesi imposti dalle compagnie aeree né tantomeno con quelli imposti dalla mia schiena. Il mio ruolo nei viaggi si limita al guidare, scattare foto, parlicchiare inglese per sopravvivere e guardarmi intorno con aria spaesata 🙂

Ecco questo sono io, a grandi linee…