Marocco i 5 sensi: alla scoperta di Marrakech

Marocco i 5 sensi Tramonto con bandiera 2 Cuori in Viaggio

Da quando abbiamo aperto il blog i nostri viaggi non sono mai stati molto rilassanti, tra organizzazione, foto e articoli da scrivere. Abbiamo deciso che i nostri 4 giorni a Marrakech dovevano essere una vacanza.

Ci siamo affidanti quindi a due amici, esperti del Marocco, con i quali ci faceva piacere vivere questo viaggio. Siamo partiti con i Voiago per un viaggio di gruppo dal 17 al 21 Ottobre.

Il tour si chiama “I 5 Sensi” e per raccontarvelo vogliamo partire proprio da lì.

Se siete curiosi di sapere cosa pensiamo del viaggio di gruppo invece, arrivate fino alla fine.

Vista

Marrakech è un’esplosione di colori. Uno di quei posti dove a tratti ti senti catapultato in un film.

Passeggiando per le strade polverose del souk, le pareti degli edifici color sabbia rosata si illuminano grazie ai raggi di sole che filtrano dai tendoni messi a coprire i vicoli.

I negozi sono un arcobaleno di colori, dalle babbucce di pelle ai vestititi tipici, dalle spezie alla frutta e ai fiori. Ci sono zone del souk dedicate alla paglia, ai tappeti, al cibo, alle lanterne di metallo finemente cesellate.

Preparatevi perché vorrete portare a casa tutto. Vi consigliamo di prendere del tempo per capire, una volta arrivati a casa, cosa veramente vi può piacere in un contesto diverso da quello caleidoscopico del souk. L’altro nostro consiglio è quello di contrattare sempre, loro partiranno dall’alto, voi dal basso, ad un certo punto vi incontrerete.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Udito

Un altro senso che è sempre sollecitato a Marrakech è l’udito.

Nella piazza Jemaa el-Fna verrete accolti dalle musiche suadenti degli incantatori di serpenti e dei ballerini e nello stesso tempo dai suoni stridenti dei tuk-tuk e dei motorini che sfrecciano.

I canti tipici di chi vi accoglie nel Riad o nei ristoranti saranno il migliore benvenuto. La mattina verrete invece sorpresi dalle preghiere dei Muezzin dai minareti. Un suono che, se sentito rimbombare tra le case durante il giorno, ha qualcosa di affascinante, ma alle 5 del mattino vi farà svegliare con un po’ di inquietudine.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Gusto

Come sempre per noi il viaggio è anche provare la cucina tipica. Ogni giorno a Marrakech abbiamo assaggiato piatti diversi per conoscere i sapori di questa terra.

I piatti cucinati nel Tajine sono un’esplosione di sapori, dolciastri, speziati e piccanti. Sapori diversi da quelli che fino ad oggi avevamo provato, insieme alla carne vengono abbinate le prugne e la cannella che in contrasto alle spezie piccanti regalano alle nostre papille gustative un sapore inaspettato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tatto

Marrakech è fatta di rose vellutate, tessuti leggeri, lana cardata e pelli morbide. In ogni negozio non si riesce a resistere all’istinto di toccare tutto quello che è esposto.

I ricami preziosi, i metalli cesellati e le ceramiche dipinte di mille colori.

Per non parlare delle paste di sapone nero di Argan e dell’olio che scorre tra le mani.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Olfatto

A Marrakech si rimane incantati dai profumi che riempiono l’aria, incensi, essenze e spezie. I fiori bellissimi e i saponi profumati. Un bouquet meraviglioso riempie l’aria, affiancato però in alcune zone da altri odori, più pungenti, quelli che troviamo nei mercati del pesce o dove viene venduto il pollame tenuto stipato in piccole gabbie. Immagini per noi molto forti, ma che fanno parte del quotidiano in questa città.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Se questo viaggio ti è piaciuto potrebbe interessarti anche Dubai

Viaggio di gruppo a Marrakech

Questo viaggio è stato molto diverso, per la prima volta partecipavamo ad un viaggio di gruppo. Noi che abbiamo sempre il completo controllo dei nostri viaggi, stiliamo noi l’elenco di cose da vedere e diamo noi il ritmo, ci siamo completamente affidati a qualcun altro.

Questa è stata una vera vacanza priva di stress.

Prima della partenza eravamo un po’ preoccupati all’idea di partire con un gruppo di persone sconosciute, ad eccezione di Alex e Omar che già conoscevamo, non sapevamo chi avrebbe partecipato. Ovviamente la paura di non trovarsi con il gruppo era una cosa che ci preoccupava.

Invece dobbiamo dire che è stata un’esperienza magnifica! Persone che non si erano mai incontrate hanno condiviso la stessa casa, il Riad, e la stessa tavola per 4 giorni.

Persone diverse, di età diverse con in comune la voglia di passare delle giornate in allegria e scoprire questa parte di Marocco. Un’esperienza che consiglio a tutti di fare almeno una volta.

Un bellissimo viaggio che ci ha fatto conoscere belle persone che speriamo avremo modo di incontrare di nuovo sul nostro cammino!

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Home » Marocco i 5 sensi: alla scoperta di Marrakech

23 pensieri su “Marocco i 5 sensi: alla scoperta di Marrakech

  1. Morena dice:

    Bellissimo questo racconto di Marrakech attraverso i sensi! E’ nella wish list da tempo…prima o poi riuscirò a convincere la mia dolce metà 🙂
    Per quanto riguarda i viaggi di gruppo eravamo anche noi scettici (abituati come voi a dare noi il ritmo e a decidere cosa vedere e fare), però abbiamo provato un paio di volte e devo dire che è stata una bella esperienza: abbiamo avuto la fortuna di trovare belle persone e anche di avere del tempo da gestire autonomamente, un buon compromesso 😉

  2. Roberta dice:

    Da amante dei paesaggi nordici, ammetto che potrei fare un’eccezione per i colori e “profumi” di Marrakesh. Le vostre foto e il vostro racconto potrebbero fare il miracolo!! 😊

  3. Ilaria Fenato dice:

    Sono molto tentata all’idea di un viaggio di gruppo per non pensare a nulla e godermi solo il viaggio ma essendo un po’ control freak è un’esperienza che mi aiuterebbe anche a lasciar tenere le redini a qualcun altro. Un’esperienza da provare, soprattutto in questo modo *_*

  4. Viola dice:

    Devo dire che non sono un’amante dei viaggi di gruppo ma con i ragazzi di Voiago partirei anche subito! 🙂 Ho adorato il Marocco e ammetto che è stato uno dei viaggi più belli che ho fatto 🙂

  5. claudia dice:

    Siete stati fortunati ad aver formato un bel gruppo. Io non ce la posso fare, sono troppo abituata a viaggiare in due che quando capita trovo sempre qualcosa che non va. Il Marocco comunque merita una visita (anche di più) e in gruppo o da soli è meraviglioso!

  6. Sara dice:

    Quanto è appropriato il tuo titolo per Marrakech. Sono proprio tutti e 5 i sensi i protagonisti in questa città così particolare. Marrakech è davvero splendida, raccontata da te poi acquista forma e dimensione.

  7. Ale e Kiki dice:

    Che bel viaggio che avete fatto, e che bel gruppo! 😉
    Il Marocco sembra davvero fantastico, sotto tanti punti di vista: raccontarlo attraverso i sensi è sicuramente un modo originale! Bravi! E complimenti come sempre per le foto stupende, ragazzi! 😉

  8. Sabrina dice:

    A proposito di 5 sensi, me lo sono proprio gustato questo vostro articolo! Molto originale il viaggio che avete vissuto! Gli accompagnatori sono la chiave per un gruppo coeso e in sintonia. Lo terrò in considerazione per il futuro, grazie! 😊

  9. Falupe dice:

    Mi avete fatto venire la voglia di visitare questo Paese. E’ da tempo che ci penso, ma ancora non è scatata la scintilla, l’occasione giusta che mi invoglierebbe a scegliere il Marocco quale possibile meta. I colori ed i sapori mi attirano molto

  10. Giada Capotondi dice:

    Ho conosciuto da poco i Voiago su instagram e li seguo con piacere, soprattutto in questi giorni sto vedendo un sacco di stories dal Marocco che mi stanno facendo voglia di partire il prima possibile! Non sono una amante dei viaggi di gruppo, ma chissà, magari anche a me prima o poi capiterà di approfittarne!

  11. Annalisa trevaligie-travelblog dice:

    Ho sempre vissuto di olfatto. Prima della vista, del’udito e del tatto, ho sempre lasciato che il mio naso mi guidasse e trasportasse in ogni luogo. Più del colore dell’oceano, ricordo il suo odore forte, lo stesso per i boschi. Il verde intenso non sarebbe lo stesso se non ricordassi il profumo del muschio bagnato. Bellissimo articolo.

  12. Julia dice:

    Sono stata anch’io a Marrakech, tanti anni fa, ma ricordo benissimo che è una città in cui davvero si fa uso di tutti i sensi tra profumi, colori, sapori..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.