Back to home
in La Viaggiatrice Guerriera

La mia mente è un onda: come vivo i momenti difficili

  • 24 Aprile 2020
  • By Claudia
  • 7 Commenti
La mia mente è un onda: come vivo i momenti difficili

Sarà capitato a tutti di affrontare dei momenti difficili nella vita, ognuno reagisce a modo suo e impara, nel tempo, la sua tattica di sopravvivenza.

C’è chi questa tattica l’ha trovata da solo, chi con l’aiuto di uno psicologo, chi con la meditazione, insomma ognuno con il tempo trova quella cosa che gli fa vedere la luce in fondo al tunnel.

Si perché se c’è una cosa che in questi ultimi anni ho imparato è che i momenti difficili prima o poi arrivano per tutti. Che sia l’isolamento per il Covid-19, una malattia, un lutto, un licenziamento o la fine di un grande amore.

Ovviamente ci sono andata pesante, ci sono momenti difficili, magari per problemi di minore entità, ma che comunque ci mettono a dura prova. E se già vi sta partendo il lamento, pensate che io quelli sopra li ho provati tutti.

Il giorno del mio compleanno un’amica mi ha scritto “Sei una donna stupenda, ci disperiamo per cazzate, io per prima, e tu potresti mandare a quel paese tutti dal mattino alla sera, invece hai sempre il sorriso”.

Ovviamente questo messaggio mi ha fatto piacere e poi mi ha fatto sorridere. Io spesso vi parlo dei miei problemi di salute, non per farmi compatire, la compassione è un sentimento che non amo, ma per darvi speranza.

A volte quando sento qualcuno lamentarsi per i piccoli problemi quotidiani, quelli facilmente risolvibili, rischiando di rovinarsi momenti belli della vita, vorrei scuoterlo!

So bene che ogni persona vede i propri problemi come più grandi ed insormontabili, ed è anche giusto, però io avrei voluto che qualcuno mi scuotesse per i 35 anni prima del mio cancro.

Qualcuno che mi dicesse: “Ehi smettila di rovinarti la vita per delle stupidaggini, la vita è oggi sii felice”. Si perché se qualcosa ci fa male, la strada è solo una, cambiare.

La speranza

Se io in uno dei momenti difficili della mia vita, il più difficile, sono riuscita a uscirne con il sorriso e a far diventare una tragedia un momento di crescita, ce la potete fare anche voi.

Io non sono forte, non sono coraggiosa, non sono brava, ma è vero che quando il gioco si fa duro, quando c’è la tua sopravvivenza in ballo, trovi una forza e una energia che neanche tu credevi di possedere.

Sono arrivata al terzo compleanno dopo la scoperta del cancro, dicono che dopo 5 si può iniziare a respirare, per chi come me ha avuto un triplo negativo, ogni anno respira un po’ di più.

I primi di Maggio sarei dovuta andare a Milano in Ieo a fare il follow up, tra me e i controlli c’è odio e amore. Se da una parte il periodo delle visite è tra i momenti più difficili dell’anno, dall’altra li aspetto con ansia, perché se tutto va bene posso quantomeno tirare un sospiro di sollievo.

Ebbene, per via della situazione attuale, i controlli non essendo urgenti sono stati annullati.

Inutile dirvi che il mio umore già precario, è crollato.

La mia mente è un onda

Se devo pensare a come funziona la mia mente nei momenti difficili mi viene in mente un’onda.

Ho imparato che quando la tristezza mi assale, quando il malumore e la negatività bussa alla mia porta li devo accogliere. Più cerco di combatterli e più sto male e fatico a risalire.

A volte abbiamo bisogno di crollare per poi poter ricostruire e questa cosa va accettata. In questo momento difficile (oggi per tutti) come in altri momenti della mia vita, la mia mente vive in un costante moto ondoso.

Momenti in cui nonostante la situazione riesco ad essere positiva, proattiva, resiliente e anche allegra, fino ad arrivare ad altri dove la negatività prende il sopravvento e non vedo la luce in fondo al tunnel.

Ho cercato per anni di combattere questa cosa fino a quando ho capito che la devo accettare, è il mio modo di gestire l’ansia, la tristezza e la paura. Quindi concedetevi di cadere, concedetevi di crollare, se di questo avete bisogno.

Le onde si ritirano per prendere la rincorsa prima di crescere e dominare il mare.

Che modo avete trovato per uscire dai momenti di tristezza?

By Claudia, 24 Aprile 2020 Ci sono cose peggiori di una giornata di pioggia… La malattia ti insegna a godere e gioire di ogni momento che ti viene donato. Nel 2017 ho avuto un cancro e da allora ho cambiato il modo di vedere il mondo.
  • 7

Claudia

Ci sono cose peggiori di una giornata di pioggia… La malattia ti insegna a godere e gioire di ogni momento che ti viene donato. Nel 2017 ho avuto un cancro e da allora ho cambiato il modo di vedere il mondo.

7 Commenti
  • paola
    12 Luglio 2020

    Non ho avuto una vita facile, soprattutto da piccola. Non mi sono mai scoraggiata, anzi, ho imparato ad accettare i problemi come punti di partenza e la risoluzione degli stessi come un grande regalo personale. Facendo così non mi sono mai demoralizzata. Fortunatamente non ho dovuto combattere contro un nemico grande come il tuo, ma probabilmente lo affronterei con la stessa filosofia. Ce la possiamo fare. Ce la farai benissimo e sarà un grande successo.

  • Roberta
    22 Maggio 2020

    Le onde sono in movimento e plasmano se stesse e l’ambiente circostante. Detto questo, seguo il consiglio di un amico: mi butto su un letto/divano e mi godo la tristezza, sapendo che tanto prima o poi passa. Ai momenti su seguono, inevitabilmente, i momenti “giù”. A me, per esempio, capita di “usare” così tanta energia, creatività e gioia che poi mi ritrovo svuotata come un sacco moscio. So che è così e pace… Un abbraccio grande per i controlli, che farai sicuramente prestissimo.

    • Claudia & Mattia
      22 Maggio 2020

      Ciao Roby, si anche io ormai mi lascio travolgere dalla tristezza. Ho imparato che è necessario. Per i controlli, li ho fatti e sono andati bene per fortuna.

  • Michela
    12 Maggio 2020

    Io per uscire dalla tristezza corro.Mi prendo un’ora di tempo, mi metto le cuffie, lascio a casa tutti i pensieri e corro con la musica nelle orecchie. Mi aiuta parecchio e mi fa staccare molto

  • Giulia
    26 Aprile 2020

    Sei uno spiraglio di luce per chi in questo momento sta attraversando un momento doloroso. Non è scontato, non è da tutti trovare le parole giuste per aiutare gli altri e tu le sai trovare.
    Ti abbraccio forte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

chi siamo
Siamo Claudia e Mattia e dal 2010 condividiamo la nostra vita e il nostro amore per i viaggi. Amiamo girare il mondo, immortalando tutto ciò che vediamo con la fotografia e narrandolo tramite il nostro lavoro di storytelling e di scrittura. Ci piace raccontare storie di persone che ce l'hanno fatta, brand con una mission, strutture dove la passione di chi le ha create è tangibile in ogni angolo. Ci piace trovare la differenza Speriamo che tu voglia continuare a viaggiare con noi. Collaboriamo con brand, hotel e enti del turismo.

             Scopri i nostri servizi

RUBRICHE
Iscriviti alla nostra Newsletter