Cosa vedere ad Arezzo e dintorni in un weekend

Cosa vedere Arezzo

Se siete stanchi di sentir parlare sempre delle solite zone della Toscana qui vi facciamo scoprire cosa vedere ad Arezzo e dintorni in un weekend.

Arezzo, situata nella splendida regione Toscana, è una città ricca di storia, cultura e fascino. Un weekend è sufficiente per scoprire le sue bellezze e i tesori nascosti nei dintorni.

Ecco un itinerario che ti permetterà di vivere un’esperienza indimenticabile. Arezzo tra l’altro oltre ad essere una bellissima città medievale ha visto nascere alcuni dei più famosi personaggi italiani come Giorgio Vasari, Piero della Francesca, Guido Monaco, Francesco Redi e Petrarca.

Cosa vedere ad Arezzo e dintorni: giorno 1

Il primo giorno ti consigliamo di dedicarlo subito alla città di Arezzo per poi salire verso la zona del Casentino. Ti accorgerai come il paesaggio cambia lungo la strada.  Questa giornata l’abbiamo dedicata ai borghi e alla natura.

Cosa fare ad Arezzo

Inizia il tuo tour di Arezzo con una visita alla Piazza Grande, il cuore pulsante della città. Questa piazza medievale, con la sua forma trapezoidale e gli edifici storici che la circondano, è uno dei luoghi più suggestivi di Arezzo. Qui si svolge la famosa Giostra del Saracino, un torneo cavalleresco che richiama visitatori da tutto il mondo.

Prosegui verso la Cattedrale di San Donato, un magnifico esempio di architettura gotica. All’interno, potrai ammirare le splendide vetrate e il famoso affresco di Piero della Francesca, la “Maddalena”. La cattedrale offre anche una vista panoramica sulla città che non puoi perdere.

Da non perdere anche la Basilica di San Francesco dove è possibile ammirare il ciclo di affreschi della “Leggenda della Vera Croce” di Piero della Francesca, considerato uno dei capolavori dell’arte rinascimentale. Se vuoi continuare il tuo percorso artistico non ti resta che visitare la Casa Vasari, dimora del celebre artista e storico dell’arte Giorgio Vasari. Se a questo punto vuoi fare shopping ti consigliamo una passeggiata in Corso Italia, la via principale di Arezzo. Qui troverai numerosi negozi, caffè e gelaterie dove potrai rilassarti e assaporare l’atmosfera della città. 

Anghiari

Questo slideshow richiede JavaScript.

Una volta lasciato Arezzo ti consigliamo di dirigerti a Anghiari.

Anghiari è un affascinante borgo medievale situato nella provincia di Arezzo, in Toscana. Conosciuto per la storica Battaglia di Anghiari e per le sue strade pittoresche, offre numerose attrazioni che meritano di essere esplorate.

Ecco cosa vedere ad Anghiari:

  • Centro Storico: Il centro storico di Anghiari è un labirinto di stradine acciottolate, edifici medievali ben conservati e piazze suggestive. Passeggiare per queste vie è come fare un tuffo nel passato.
  • Piazza del Popolo: Questa piazza centrale è il cuore pulsante del borgo. Circondata da edifici storici, è un luogo ideale per sedersi in uno dei caffè locali e godersi l’atmosfera tranquilla del paese.
  • Palazzo Taglieschi: Ospita il Museo Statale di Palazzo Taglieschi
  • Museo della Battaglia di Anghiari: Questo museo è dedicato alla famosa Battaglia di Anghiari, combattuta nel 1440 tra le truppe fiorentine e quelle milanesi. 
  • Chiesa di Sant’Agostino: Questa chiesa del XIII secolo presenta una facciata gotica e un interno ricco di affreschi.
  • Torre dell’Orologio: Un tempo era possibile salire per godere di una perfetta vista sul borgo, oggi resta comunque un punto molto affascinante del paese.
  • Le mura medievali circondano il borgo sono ancora perfettamente conservate ideali per una passeggiata lungo queste antiche fortificazioni con scorci pittoreschi.

Il Sentiero dell’armonia

Questo slideshow richiede JavaScript.

Addentrandosi nel territorio del Casentino è possibile visitare un bosco magico. Il percorso si chiama “Sentiero dell’Armonia” è stato creato da due fratelli, uno artista e l’altro boscaiolo, nel comune di Raggiolo. Lungo il sentiero si trovano diverse sculture in legno a simboleggiare il bene e il male.

Qui troverete un grande drago di legno, un riccio di castagna gigante, una ragnatela col suo ragno, gnomi, creature fantastiche e un presepe. 

Non dimenticare di cercare l’elfo dei desideri nella cui bocca potrai inserire un biglietto con un desiderio. L’ingresso è a offerta, sono consigliati 2,50€, non ha degli orari stabiliti, quindi è meglio telefonare.

Poppi

Questo slideshow richiede JavaScript.

Poppi si trova proprio nel cuore del Casentino, non molto distante da Arezzo ed è una tappa molto interessante da inserire per un tour in queste zone.

Ecco alcune delle cose da vedere a Poppi:

  • Castello dei Conti Guidi: Il Castello dei Conti Guidi è l’emblema di Poppi. Questo imponente castello medievale, costruito nel XIII secolo, domina il paesaggio circostante. È possibile visitarlo e godere del panorama sulla vallata.
  • Abbazia di San Fedele: Questa abbazia risalente al IX secolo è uno dei più antichi luoghi di culto della zona. L’interno è ricco di affreschi medievali e rinascimentali, oltre a un prezioso crocifisso del XII secolo. 
  • Chiesa della Madonna del Morbo: Situata nella piazza principale, questa chiesa barocca del XVII secolo è facilmente riconoscibile per la sua facciata caratteristica.
  • Vie del Centro Storico: Passeggiare per le strette vie acciottolate del centro storico di Poppi è come fare un viaggio indietro nel tempo. 

Se hai più giorni a disposizione aggiungi la Val D’Orcia al tuo itinerario

Cosa vedere ad Arezzo e dintorni: giorno 2

Il secondo giorno di questo Tour nella zona di Arezzo va verso sud, arriveremo fino a Cortona, quasi al confine con l’Umbria oltre a bellissimi borghi abbiamo visto il mosaico più grande d’Europa.

Monte San Savino

Cosa vedere Arezzo Cisterna Monte San Savino

La prima tappa della giornata è Monte San Savino, ci siamo fermati esclusivamente per vedere la sua famosa cisterna.

La Cisterna di Monte San Savino, situata nel cuore del centro storico, è un’opera di ingegneria idraulica risalente al Rinascimento. Costruita nel XVI secolo, è caratterizzata da una struttura in pietra con un’elegante copertura e un sistema di raccolta delle acque piovane, che venivano convogliate da vari punti del borgo.

L’ingresso è gratuito.

Lucignano

Cosa vedere Arezzo LucignanoLucignano

si trova in provincia di Arezzo ed è conosciuto per la sua caratteristica pianta ellittica e le sue stradine tortuose, offre numerose attrazioni che riflettono la ricca storia e la cultura del luogo.

Ecco cosa vedere a Lucignano: 

  • La Collegiata di San Michele Arcangelo: Questa è la chiesa principale di Lucignano, costruita nel XIII secolo e successivamente rimaneggiata in stile barocco.
  • Chiesa di San Francesco: risalente al XIII secolo, è nota per i suoi affreschi del XIV secolo che rappresentano la vita di San Francesco e altri soggetti religiosi. Gli affreschi sono attribuiti alla scuola senese.
  • Piazza del Tribunale: Questa piazza centrale è il cuore del borgo, circondata da edifici storici come il Palazzo Comunale e la Chiesa della Misericordia.
  • Rocca Senese: I resti della Rocca Senese, una fortificazione medievale, offrono un assaggio della storia militare di Lucignano.

Cortona

Questo slideshow richiede JavaScript.

Uno dei borghi che più desideravamo vedere in questo itinerario era Cortona. Situata su una collina con vista sulla Valdichiana, Cortona è una destinazione imperdibile per chi visita la Toscana. Da Cortona è possibile vedere nelle belle giornate sia il lago Trasimeno che il monte Amiata.

Ecco cosa non vi potete perdere durante un giro di Cortona: 

  • Piazza della Repubblica: Il cuore pulsante di Cortona, questa piazza storica è dominata dal Palazzo Comunale, risalente al XIII secolo, con la sua caratteristica torre dell’orologio. 
  • Duomo di Cortona (Cattedrale di Santa Maria): Costruito sui resti di un antico tempio romano, il Duomo di Cortona è un esempio di architettura rinascimentale.
  • Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona (MAEC): Questo museo ospita una ricca collezione di reperti etruschi, romani e medievali.
  • Chiesa di San Francesco: Chiesa francescana è nota per i suoi affreschi e per ospitare la reliquia del saio di San Francesco d’Assisi.
  • Fortezza Medicea di Girifalco: Situata sulla sommità della collina di Cortona, questa fortezza offre una vista panoramica mozzafiato sulla Valdichiana e sul Lago Trasimeno.
  • Chiesa di Santa Maria delle Grazie al Calcinaio: Famosa per la sua armoniosa facciata in pietra serena. Fu costruita nel XV secolo su progetto dell’architetto Francesco di Giorgio Martini.

Castiglion Fiorentino

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tra le cose da vedere vicino ad Arezzo va menzionato sicuramente Castiglion Fiorentino, un piccolo borgo dove vi consigliamo almeno una sosta durante il vostro itinerario. Ecco le cose da vedere:

  • Piazza del Municipio: la principale del paese, dove si trova il Palazzo Comunale, un edificio storico con una loggia rinascimentale che offre una vista panoramica sulla valle sottostante.
  • Torre del Cassero: Questa torre medievale, situata nella parte alta del borgo, è uno dei simboli di Castiglion Fiorentino.
  • Museo Archeologico: Ospitato all’interno del Palazzo Pretorio, il museo espone reperti etruschi e romani trovati nella zona.
  • Chiesa di San Francesco: Fondata nel XIII secolo, questa chiesa gotica è nota per i suoi affreschi e per l’atmosfera spirituale che vi si respira.
  • Parco della Fortezza: Situato accanto alla Torre del Cassero, questo parco è un luogo ideale per una passeggiata rilassante.

Il mosaico di Andreina

Questo slideshow richiede JavaScript.

Abbiamo scoperto il Mosaico di Andreina da un video sui social e visto che si trovava vicino a dove dormivamo non potevamo perdercelo.

Il Mosaico di Andreina, situato nella località Indicatore vicino ad Arezzo, è un progetto artistico unico, diventato uno dei mosaici più grandi d’Europa. La sua realizzazione iniziò nel 2009, con l’obiettivo di trasformare il sagrato della Chiesa dello Spirito Santo in uno spazio accogliente e artisticamente rilevante. Il mosaico oggi ha una superficie di circa 300 metri quadrati.

Dall’incontro tra il parroco del piccolo paese e l’artista Andreina Giorgia Carpenito nasce un progetto non solo di riqualificazione, ma anche un punto di riferimento importante per la comunità. Sotto la chiesa infatti è stata istituita una scuola per arte e musica, dove vengono portati avanti diversi progetti per i ragazzi e non solo. Il mosaico è realizzato con materiali di scarto come gres porcellanato, maioliche e vetro, donati dagli abitanti e dalle aziende della zona.

Alla realizzazione negli anni hanno partecipato oltre 300 artisti e più di 1000 volontari.

Il Mosaico di Andreina non è solo un’attrazione artistica, ma anche un esempio di come l’arte possa trasformare e unire una comunità, offrendo un luogo di incontro e riflessione per tutti coloro che lo visitano.

Dove dormire nella zona di Arezzo

Ecco alcuni consigli su dove dormire nella zona di Arezzo. Una buona opzione secondo noi è quella di trovare un posto nella campagna per godere al meglio della natura e dei paesaggi della zona.

Ecco quindi cosa vedere a Arezzo e dintorni durante un bel weekend i Toscana, fate buon viaggio e fateci sapere se questa zona della Toscana vi è piaciuta.

Home » Cosa vedere ad Arezzo e dintorni in un weekend

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.