Back to home
in EUROPA

Amsterdam tra neve e sole, mulini a vento e tulipani

  • 30 Aprile 2018
  • By Claudia & Mattia
  • 8 Commenti
Amsterdam tra neve e sole, mulini a vento e tulipani

Era il 2016 e proprio in questo periodo tornavamo dal nostro viaggio ad Amsterdam.

Se ci penso mi viene freddo, in Italia le temperature erano miti, mentre ad Amsterdam erano ancora molto basse ed il vento gelido.

Siamo sinceri, non eravamo vestiti in modo adeguato.

Forse avremmo dovuto riflettere sul fatto che se il simbolo del luogo sono i mulini a vento, ci sarà un buon motivo.

Volevamo visitare Amsterdam da molto tempo , ma non avevamo grandi aspettative.

Cosa ci è piaciuto

Non sono stati i musei, o i palazzi storici ad attrarci, quanto la città stessa.

Il poco traffico di auto, i canali, le barche, i palazzi pittoreschi, la rendono una città davvero unica e molto romantica. I colori e i tulipani rendono la città allegra e frizzante!

Siamo atterrati all’aeroporto di Shipol ed in 20 minuti di treno siamo arrivati in centro, il biglietto andata e ritorno costa 10.40 euro.

Nessun programma

Non avevamo un programma preciso, abbiamo quindi deciso di perderci per le vie della città.

Amsterdam non è eccessivamente grande e noi, da buoni camminatori, l’abbiamo percorsa tutta a piedi.

Recatevi a Reguliersgrach, all’inizio di questa via si vedono 7 ponti di mattoni uno in fila all’altro, sul canale, scatto perfetto assicurato.

Siete ad Amsterdam, quindi una passeggiata anche veloce nel Red light district, il quartiere a luci rosse, va fatta. Vi consigliamo di passarci di giorno giusto per togliervi la curiosità.

Non perdetevi almeno l’esterno del Museumplain, la piazza dei musei. Qui si trovano le famose lettere con la scritta Iamsterdam che vedete in tutte le cartoline. Davanti al Rijksmuseum c’è uno splendido spazio verde e una fontana decorata da vasi di tulipani.

 

Se vi capiterà una bella giornata non troppo fredda, dirigetevi al Vondelpark, a due passi dal quartiere dei musei. E’ il più grande parco della città, godetevi una passeggiata nel verde, fotografate tulipani e assaporate un po’ di pace.

Passerete diverse volte da Piazza Dam, il cuore di Amsterdam, con il palazzo reale e la ex cattedrale Nieuwe Kerk.

Un’ altra tappa incantevole di questa città è il Bloemenmarkt, mercato dei fiori, sul canale Singel. Qui vendono fiori di tutti i tipi, soprattutto bulbi di tulipani, il fiore più famoso d’Olanda.

Amsterdam i am

Il museo che assolutamente non potevamo perdere è la casa di Anne Frank.

Si trova al numero 267 di Prinsengracht. Attraversando ogni stanza non ci si può sottrarre alla storia che è racchiusa tra queste mura .

In silenzio, camminando nelle piccole e buie stanze, non si può fare a meno di ripercorrere con la memoria le pagine lette nel libro durante la nostra adolescenza. La coda che ogni giorno si forma all’ingresso è sempre molto lunga, potete acquistare online il biglietto oppure arrivare molto presto.

Molto interessante l’App da scaricare per ripercorrere la storia stanza per stanza.

Zaanse Schans

Un’escursione secondo noi assolutamente da non perdere è quella a Zaanse Schans.

Noi l’abbiamo prenotata in una delle casette che si trovano lungo i canali, dove potete prenotare ingressi ai musei e diverse escursioni. La gita è durata mezza giornata ed il trasferimento è avvenuto in pullman, il costo poco più di 50 euro.

Lasciata la città si entra nella campagna olandese con paesaggi da cartolina.

Il paesino di Zaanse Schans è davvero pittoresco, si possono osservare da vicino le tradizioni dell’artigianato locale.

La fabbrica degli zoccoli e quella dei formaggi, lo storico cantiere navale e soprattutto i bellissimi mulini a vento.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’ultimo giorno il tempo era bruttissimo, oltre al freddo è arrivata anche la pioggia. Abbiamo quindi deciso di imbarcarci sul battello e di percorrere i canali al riparo da freddo e intemperie.

Ci siamo imbarcati davanti alla stazione, il tour è durato circa 40 minuti al costo di 17 euro a persona. Abbiamo ammirato la città da una diversa prospettiva.

Ogni angolo di questa città è magico e romantico, basta perdersi lungo i canali, passeggiare sui ponti, curiosare tra le vetrine dei piccoli negozi. Le case galleggianti ormeggiate lungo i canali, i fiori e le case colorate aiuteranno a creare l’atmosfera.

Periodo : dal 23 al 25 Aprile 2016

Totale giorni : 3 giorni

Hotel : The good Hotel Amsterdam euro 220 l’hotel al momento non è più aperto, era un hotel pop-up che sarebbe rimasto attivo per un periodo di tempo limitato. Il progetto era reintegrare persone nel mondo del lavoro. Con il suo design industriale ci aveva subito affascinato. L’hotel era collocato direttamente sull’acqua, le stanze piccolissime come cabine di una nave, ma pulitissime ed iper-tecnologiche.

Ma anche si

  • Mangiare Pancakes olandesi e le bitterballen
  • una gita a Zaanse Schans

Ma anche no

  • Vestirsi leggeri e lasciare a casa sciarpa e cappello
  • La cucina tipica, a parte poche cose non ha una spiccata identità

Ristoranti Imperdibili

  • Pancakes Amsterdam Negen Straatjes, si trova in Berenstraat 38 . Il locale è piccolo e carino, la scelta è vastissima, ma scordatevi i classici Pancakes. Quelli olandesi assomigliano un po’ alle crepes, ma la guarnizione quasi sempre è messa all’interno dell’impasto. Sono buonissimi sia dolci che salati.
  • Ramen-Ya Amsterdam, lo trovate in Oudezijds Voorburgwal 236. Lo scoprirete, siamo amanti del Ramen e cerchiamo sempre il miglior ristorante della città che visitiamo. Diverse tipologie, buono anche se un po’ pesante. Ottimi anche i buns. Il locale è molto bello e curato.
  • Il nostro preferito in assoluto è stato Tales and Spirits. I cocktails sono pazzeschi, inusuali, presentati in maniera veramente singolare. I barman davvero sorprendenti. Se avete fame anche i piatti che propongono sono molto buoni e curati. Qui abbiamo assaggiato le famose bitterballen veramente buonissime.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tips&Tricks

  • Attenti alle biciclette!!! Sono belle, folcloristiche e sono davvero tantissime! Ricordate che hanno la precedenza su tutti dai pedoni alle auto, dai cani ai piccioni, tutti si fermano per far passare le biciclette. Quindi prestate attenzione quando scendete dai mezzi, attraversate la strada o uscite dai locali, farsi investire è molto facile!

  • Una piccola curiosità, vi siete chiesti passando per le strade di Amsterdam e guardando all’insù come mai le facciate sono tutte inclinate verso l’esterno? In passato, lo Stato faceva pagare un’imposta in proporzione all’occupazione del suolo a seconda della larghezza della casa. Per ovviare gli abitanti costruivano case molto strette, sviluppate in altezza. Di conseguenza gli appartamenti avevano scale strette e ripide, i traslochi erano quindi molto difficoltosi. Il rimedio fu fissare sui tetti un paranco con una carrucola, e per evitare che il carico danneggiasse la facciata gli edifici vennero inclinati verso l’esterno.

Al prossimo viaggio!

Questo slideshow richiede JavaScript.

By Claudia & Mattia, 30 Aprile 2018 Siamo Claudia e Mattia, due sognatori romantici alla scoperta del mondo. Sul nostro blog parliamo dei nostri viaggi e delle nostre esperienze, degli hotel e dei ristoranti migliori. Non siamo viaggiatori zaino in spalla, ma non possiamo permetterci il lusso. Nei nostri viaggi troverai un buon compromesso.
  • 8

Claudia & Mattia

Siamo Claudia e Mattia, due sognatori romantici alla scoperta del mondo. Sul nostro blog parliamo dei nostri viaggi e delle nostre esperienze, degli hotel e dei ristoranti migliori. Non siamo viaggiatori zaino in spalla, ma non possiamo permetterci il lusso. Nei nostri viaggi troverai un buon compromesso.

8 Commenti
  • Giovy Malfiori
    7 Maggio 2019

    Amsterdam ha sempre il suo perché, come le Bitterballen, senza le quali non vivo ogni volta che viaggio in Olanda. Per me il luogo top di Amsterdam è lo Jordaan.

  • viaggiodolceviaggio
    26 Ottobre 2018

    Grazie per l’articolo su Amsterdam e per i vari consigli. Da tenere a mente per quando si organizza un viaggio in Olanda. Complimenti vivissimi anche per le fotografie!

  • Alessandra
    19 Ottobre 2018

    Amsterdam è in lista tra le capitali da visitare. Mi attira molto anche l’escursione che avete fatto fuori città. Chissà se anche a dicembre è possibile farla…

  • camilla corradini
    3 Agosto 2018

    Tra non molto visiterò Amsterdam e dal tuo articolo ho preso diversi spunti. Interessante la storia delle case inclinate in avanti, non la conoscevo. 🙂

  • Giulia
    30 Aprile 2018

    Bellissimo. Viene voglia di partire subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

chi siamo
Siamo Claudia e Mattia e dal 2010 condividiamo la nostra vita e il nostro amore per i viaggi. Sul nostro blog puoi trovare luoghi bellissimi da scoprire, hotel romantici, ristoranti imperdibili e tour organizzati che consigliamo in diversi posti del mondo. Tutto è descritto con amore e passione ed accompagnato dalle nostre foto. Collaboriamo con aziende, hotel, tour operator e piccole attività locali.

             Scopri i nostri servizi

RUBRICHE
Iscriviti alla nostra Newsletter

Instagram API currently not available.